L’enorme esperienza del Prof. Roberto Conte 43 anni, gli permette di conoscere realmente come pochi il mondo delle atrofie mascellari, grazie ai propri studi, in proprio come ricercatore e i corsi che esegue per i colleghi medici implantologi, presso l’università di Lione in Francia, per insegnare l’anatomia umana attraverso dissesione su cadavere.

Portale dei corsi che esegue: www.corsiimpiantizigomatici.com

In oltre è referente come Clinical Coordinator “NYU Tutor Project in Italy”, New York University College Dentistry.

 

  • Ha studiato progettato disegnato l’impianto Zigomatico Isomed
  • Ha studiato progettato disegnato l’impianto Pterigoideo Isomed
  • Ha studiato progettato disegnato La Zigomatic Guide

 

La sua grande esperienza, le migliaia di casi risolti sia nel proprio centro di Padova, sia presso altri centri da colleghi come consulente implantare, sono serviti per la realizzazione della sua tecnica chirurgica personale la Galileus Cerclage Sinus™

 

 

Che cosa è la tecnica chirurgica del Galileus Cerclage Sinus™?

Questa tecnica è la soluzione fissa definitiva, delle gravi atrofie mascellari posteriori del mascellare superiore.

Cosa vuole dire atrofia grave del mascellare superiore nella zona posteriore?

Vuole significare una grave mancanza di osso alveolare, nelle zone del mascellare superiore, nelle porzioni di osso alveolare posteriore, nella zona dei molari premolari.

Ottenendo questa fantastica soluzione, oggi il centro è in grado di risolvere con soluzioni dentali implantoprotesiche la maggior parte delle atrofie dei pazienti.

Come funziona questa tecnica del Galileus Cerclage Sinus™?

Questa tecnica sfrutta le ossa Basali per l’ancoraggio degli impianti pterigoidei, nelle zone posteriori atrofiche del mascellare superiore.

Cosa sono le ossa Basali?

Il nostro organismo quando perde l’osso alveolare ordinario, entrano in gioco le ossoa basali, che sono pilastri di resistenza, che contribuiscono a tenere eretto il cranio di un individuo.

Queste ossa sono 3

 

  1. Processo dell’osso basale canino
  2. Processo dell’osso basale zigomatico
  3. Processo dell’osso Pterigoideo Palatino

Questi 3 pilastri di resistenza presentano un osso estremamente duro di categoria D1 lo stesso non si consuma nell’arco del tempo.

Essendo ossa con prerogative eccezionali sono state studiate e prese a riferimento per l’ancoraggio degli mimpianti dentali pterigoidei dal Prof. Roberto Conte.

Come viene svolata la tecnica chirurgica del Galileus Cerclage Sinus™?

 

La tecnica chirurgica del Galileus Cerclage Sinus™, viene eseguita come segue:

 

Vengono inseriti 2 impianti dentali Pterigoidei 1 per ogni lato, nelle zone posteriori del mascellare superiore, come abbiamo detto in quelle zone 28/18 troviamo l’osso Basale del PterigoideoPalatino osso estremamente duro e resistente contiguo ma staccato dall’osso mascellare posteriore alveolare.

Inserendo 2 impianti in queste porzioni di osso 1 per ogni lato, viene risolta la gravosa questione che hà sempre impegnato i medici implantologi, nelle soluzione.

Ottenuta la stabilità primaria in queste zone posteriori del mascellare, si procede all’inserimento di ulteriori 2 impianti dentali trasversali di tipologia Nasale 1 per ogni lato con l’apice rivolto verso l’osso della cavità nasale e la base verso l’impianto pterigoideo, in questo modo si realizza il famoso “cerchiaggio” concetto che stà alla base della tecnica del Galileus Cerclage Sinus™ andando a baipassare i seni mascellari atrofici e piazzando alle sue estremità impianti forti e resistenti, che sorreggeranno la protesi dentale durante le fasi masticatorie. La tecnica chirurgica delGalileus Cerclage Sinus™ termina con un ulteriore inserimento di 2/4 impianti dentali nasali.

Questa tecnica è riuscita e riesce a risolvere la mancanza di osso alveolare nelle zone del mascellare posteriore, inserendo grazie agli impianti pterigoidei 2 grossi pilastri di resistenza per sorreggere la protesi dentale fissa, in questo modo crea la 4 via di soluzione.

 

Quando capita un paziente senza osso nel mascellare superiore i medici come risolvono la problematica?

Le tecniche chirurgiche ordinarie oggi a disposizione dei medici implantologi, per risolvere con inserimento impianti la mancanza di osso alveolare nella zona posteriore del mascellare superiore sono:

 

  • 1 Innesto d’osso alveolare autologo
  • 2 Grandi rialzi dei seni mascellari
  • 3 4 Impianti Zigomatici tecnica QUAD ZYGOMA

Per questo motivo la tecnica del Prof. Roberto Conte Galileus Cerclage Sinus™ viene utilizzata nel nostro centro specialistico di Padova per risolvere le gravi atrofie, con una dentatura fissa senza alcun problema con una serie di altissimi benefici, in questo modo al contempo vengono evitate queste ulteriori tecniche molto più invasive.

Perchè questa tecnica del Prof. Roberto Conte: Riesce ad evitare queste soluzioni compresi gli interventi di inseriemnto dei 4 impianti zigomatici?

 

  • 1 Innesto d’osso alveolare autologo
  • 2 Grandi rialzi dei seni mascellari
  • 3 – 4 Impianti Zigomatici tecnica QUAD ZYGOMA

La tecnica chirurgica del Galileus Cerclage Sinus™ risolve le stesse atrofie della mancanza di osso alveolare nel mascellare posteriore, che sono le stesse motivazioni anatomiche per cui i pazienti si sottopongono all’intervento degli impianti zigomatici.

Quale è la motivazione per cui un paziente si sottopone all’intervento di implantologia zigomatica QUAD con l’inseriemnto di 4 impianti zigomatici frontali 2 per ogni zigomo?

La patologia che spinge i medici implantologi a prescrivere la tecnica chirurgica riabilitativa degli impianti zigomatici è l’assenza di porzione di osso alveolare nelle zone posteriori del mascellare superiore.

Come puoi vedere dalle panoramica, questi sono i casi gravi con assenza di osso mascellare superiore zone posteriore, per cui i medici, inviano i pazienti all’intervento chirurgico con impianti zigomatici.

Se questi due casi clinici, giungono in un qualsiasi studio, che non possiede come noi la tecnica del Prof. Roberto Conte del Galileus Cerclage Sinus™

Le loro soluzioni sono in Primis l’intervento con l’implantologia Zigomatica QUAD ZYGOMA con inserimento dei 4 impianti zigomatici frontali 2 per ogni zigomo, oppure

 

1 L’innesto d’osso autologo, anca, mento, cresta iliaca

2 Grandi rialzo dei seni mascellari

Come sono stati risolti nel nostro centro questi 2 casi di grave atrofia, con mancanza di osso alveolare grave nelle zone posteriori del mascellare superiore?

Il Prof. Roberto Conte è riuscito per questi 2 casi clinici da zigomatici a risolverli con la sua tecnica chirurgica del Galileus Cerclage Sinus™ evitando in questo modo tecniche e soluzioni molto piu’ invasive.

Presso il nostro centro specialistico di Padova deipazienti che provengono da altri studi, che si sarebbero dovuti già sottoporre ad interventi di implantologia zigomatica circa il 70%100 di questi, dopo la visita medica dettagliata ed approfondita del Prof. Roberto Conte, sono riusciti ad evitare gli zigomatici e sottoporsi a tecnica del Galileus Cerclage Sinus™.

Seguono 2 casi clinici, di pazienti che si sarebbero dovuti sottoporre ad implantologia zigomatica, ma sono riusciti ad evitarla con la Galileus Cerclage Sinus.

Quali benefici porta rispetto agli impianti zigomatici la tecnica Galileus Cerclage Sinus™ quando il paziente presenta le prerogative anatomiche idonee per essevi sottoposto?

 

  • 1 Evitati gli impinti Zigomatici
  • 2 Ottima stabilità primaria della protesi dentale
  • 3 Ottima distribuzione dei carichi sulla protesi
  • 4 Ottimo confort durante la masticazione
  • 5 Aumento degli elementi dentali 14 sulla protesi grazie ai pterigoidei
  • 6 Aumento dell’estetica dentale con circolari anche senza gengiva
  • 8 Carico immediato in alcune occasioni

Chi può usufruire di questa tecnica?

  1. Possono essere riabilitati con denti fissi, tutti i pazienti:
  2. Portatori di protesi mobili da diversi anni
  3. Pazienti con gravi edentulie protratte nel tempo
  4. Pazienti, con gravi patologie parodontali
  5. Pazienti con interventi e diagnosi sbagliate
  6. Pazienti con caduta protesi fissa e impianti spezzati nell’osso
  7. Pazienti con innesti d’osso autologhi falliti
  8. Pazienti, con procedure di rialzo del seno mascellare non andata a buon fine
  9. Pazienti con fallimenti e conseguente caduta impianti dentali
  10. Pazienti Con gravi e gravissime atrofie mascellari
  11. Pazienti che sino ad ora non sono riusciti ad ottenere i tanto desiderati denti fissi, nonostante ancora in cura.

Desideriamo dirti ed informarti, che se fai parte di una di queste categorie, non devi disperare, abbiamo la soluzione, più idonea e celere, per donarti nuovamente il sorriso fisso che meriti.

Circa il 30%100 dei casi riuslta piu’ grave e la mancanza di osso residuo frontale assieme alla classica mancanza di osso alveolare posteriore del mascellare superiore, non permette di sottoporsi alla tecnica del Galileus Cerclage Sinus™, in questo caso il Prof. Roberto Conte mette a disposizione di questi pazienti un’ulteriore tecnica chirurgica sempre con zigomatica, la tecnica dell’implantologia zigomatica basale, che a differenza della cugina ordinaria QUAD cambia sia nel numero degli zigomatici, sia nelle zone di ancoraggio e stazionamento degli impianti.

L’ulteriore tecnica chirurgica eseguita dal Prof. Roberto Conte dell’implantologia zigomatica Basale, da cosa si differenzia con la QUAD ZYGOMA con 4 zigomatici?

L’ ulteriore tecnica chirurgica dell’implantologia zigomatica basale,eseguita dal Prof. Roberto Conte si differenzia dalla QUAD con l’inserimento di soli 2 zigomatici frontali 1 per zigomo e nella zona posteriore del mascellare superiore vengono inseriti 2 impianti pterigoidei 1 per lato.

Quali benefici porta rispetto agli impianti zigomatici la tecnica Dell’implantologia zigomatica basale  Sua Variante?

 

  • 1 Evitati gli impinti Zigomatici
  • 2 Ottima stabilità primaria della protesi dentale
  • 3 Ottima distribuzione dei carichi sulla protesi
  • 4 Ottimo confort durante la masticazione
  • 5 Aumento degli elementi dentali 14 sulla protesi grazie ai pterigoidei
  • 6 Aumento dell’estetica dentale con circolari anche senza gengiva
  • 8 Carico immediato in alcune occasioni

Seguono alcuni casi clinici eseguiti dal Prof. Roberto Conte, della tecnica variante di Implantologia zigomatica Basale. al posto della classica ordinaria tecnica chirurgica dell’implantologia zigomatica QUAD ZYGOMA con inseriemnto 4 zigomatici frontali

Le 3 tecniche che risolvono le gravi atrofie posteriore del mascellare superiore, 2 meno invasive della tecnica Zigomatica QUAD

 

  1. 1 Tecnica ordinaria di Implantologia Zigomatica QUAD ZYGOMA
  2. 2 Implantologia Zigomatica Basale
  3. 3 Tecnica chirurgica del Galileus Cerclage Sinus™