Quali caratteristiche anatomiche servono per evitare gli Impianti Zigomatici?

Nella pagina precedente, dedicata alle alternative di intervento di impianti zigomatici, che nell’eventualità dovessero emergere alcune caratteristiche fisiche anatomiche particolari del paziente, lo stesso verrebbe messo nelle condizioni di scegliere un’eventuale alternativa meno invasiva.

La tecnica chirurgica del Galileus Cerclage Sinus™ realizzata dal Prof. Roberto Conte, risulta sicuramente meno invasiva, offrendo realmente innumerevoli benefici, come la stabilità, la distribuzione delle forze sulla protesi, la masticazione confortevole, 14 elementi dentali, l’estetica dentale

 

 

Quali sono le caratteristiche anatomiche che evitano gli impianti zigomatici attraverso l’intervento chirurgico del ? – Galileus Cerclage Sinus™

Leggiamo quali caratteristiche anatomiche occorrono

Le caratteristiche anatomiche, che dovresti possedere per avitre la tecnica chirurgica Zigomatica e sottoporti alla tecnica del Galileus Cerclage Sinus™

Sono la mancanza parziale o totale dell’osso alveolare posteriore del mascellare superiore, frontalmente dovresti possedere un minimo di osso residuale sotto al premaxilla.

Questa porzione residuale di osso mascellare frontale, servono per l’inserimento degli impianti dentali nasali, inseriti in modo trasversale in zona 15/25, che in coppia con Gli impianti Pterigoideoi, inseriti a loro volta nel 18/28 servono a realizzare l’accerchiamento dei seni mascellari atrofici, al contempo baipassare, appunto queste zone atrofiche e determinare nelle stesse i pilastri dentali che sorreggeranno la protesi dentale durante le fasi masticatorie future.

Vediamo ora l’intervento del Galileus Cerclage Sinus™ eseguito del Prof. Roberto Conte su di un paziente con queste caratteristiche.

Il paziente presentava la classica assenza grave di osso alveolare posteriore nel mascellare superiore, nelle zona frontale risulta presente un residuo di osso alveolare in piccola concentrazione, utilizzata dal Prof. Roberto Conte per l’inserimento di  4 impianti dentali speciali, divisi in 2 nasali trasversali e 2 impianti dentali sub nasali.

L’intervento giunge al termine, con un pieno successo riabilitativo, sia funzionale che estetico.

Dopo l’intervento ed il tempo trascorso per l’osteointegrazione, il paziente giunge al termine del suo percorso riabilitativo complessivo,valutandone positivamente il risultato.

Avvertenze: Ricordiamo al gentile visitatore, che per una qualsiasi diagnosi o parere tecnico, risulta sempre imperativa la visita medica, da svolgersi con un medico implantologo.

Implantologia a a carico immediato senza osso

Che Protesi dentali vengono montate sulla tecnica atrofica del Galileus Cerclage Sinus™?

Sono passati ormai 6 mesi dall’intervento di implantologia a carico immediato senza osso alveolare posteriore del mascellare superiore, attraverso la tecnica esclusiva del Prof. Roberto Conte la Galileus Cerclage Sinus™

Segue video con montaggio protesi fissa definitiva con circolari fissi senza falsa gengiva indipendentemente dalla mancanza di osso mascellare posteriore.

Le protesi dentali che realizziamo presso il nostro centro specialistico di Padova, sono sempre protesi dentali realizzate tutte a mano e su misura.

Ricordiamo al nostro paziente, che all’interno del nostro centro, la visita viene eseguita in collaborazione sia dell’implantologo che del protesista, questa binomio aumenta i vantaggi per il paziente.

La stretta collaborazione, offre l’opportunità di progettare la migliore soluzione implantoprotesica possibile, partendo dalle condizioni attuali del paziente.

L’implantologo si occupa del piano chirurgico, il protesista a sua volta si occupa di come trasformare il piano chirurgico in quello estetico.

Per queste ed altre motivazioni, qualsiasi sia la tipologia di osso residuale del paziente, la gravità della propria atrofia, presso il nostro centro specialistico di Padova, il risultato estetico funzionale risulterà sempre di altissimo livello.

Segue nella pagina un nostro classico caso di esempio in base al quale potrete farvi un idea, della qualità estetica delle nostre protesi dentali fisse.

Situazione anatomica del paziente prima dell’intervento chirurgico di Galileus Cerclage Sinus™

Fase chirurgica del Galileus Cerclage Sinus™Inserimento degli impianti dentali pterigoidei, ognuno nella parte posteriore dell’osso mascellare, che coincide con le zone atrofiche gravi, le stesse, causa degli interventi di implantologia zigomatica.

Tecnica di Implantologia Elettro Saldata Solidarizzata

 

Da protocollo sempre prima di caricare qualsiasi tipologia di circolare dentale fisso dopo un intervento di implantologia a carico immediato senza osso, realizziamo la saldatura degli impianti dentali tra loro, per solidarizzarli aumentandone la forza di resistenza d’insieme, in questo modo, con questa tecnica, non si corre il rischio di micro spostamenti degli impianti in una prima fase, dove appena inseriti, mancano di osteointegrazione.

Fase protesica provvisoria del Galileus Cerclage Sinus™, durante questa fase, vediamo l’inserimento delle protesi dentali fisse provvisorie a carico immediato, che vengono simultaneamente montate dopo l’intervento

Fase protesica definitiva del Galileus Cerclage Sinus™, trascorsi i 6 mesi di osteointegrazione si provvede alla sostituzione PRIMA della protesi della protesi dentale nella mascella inferiore.

Passati 3 giorni si provvede alla fase protesica definitiva del Galileus Cerclage Sinus™, dell’arcata superiore inserendo il circolare dentale, estetico, funzionale, fisso e senza gengiva.